Comuni della Liguria --> Pignone


Sito Ufficiale     



Le prime testimonianze del borgo di Pignone risalgono all´incirca dopo l´anno 1000 grazie alla pieve locale di Santa Maria Assunta, dove attorno ad essa cominciarono a riunirsi piccole comunità. In una bolla pontificia del papa Eugenio III - datata al 1149 - si descrive ampiamente l´insediamento abitativo che - secondo gli storici - potrebbe essere stato già presente in epoca romana come pagus romano. Secondo alcuni studi il borgo fu molto importante per l´Impero romano poiché ubicato al crocevia di due importanti vie di comunicazione, l´una per l´antica Segesta Tigullorum (l´odierna Sestri Levante) e l´altra verso Velleia importante centro dell´appennino piacentino.
L´origine del borgo potrebbe risalire molto prima dell´epoca romana poiché in una collina - il Castellaro - posta di fronte all´odierno abitato sono stati rinvenuti siti archeologici risalenti all´Età del Bronzo e del Ferro e tracce di un´antica popolazione della famiglia dei Liguri; oggi l´area è stata inserita dal 2000 fra i siti di tutela ambientale come sito di interesse comunitario.
Dal 1163 verrà sottoposta, per volere dell´imperatore Federico Barbarossa, alla famiglia Malaspina i quali successivamente lo cedettero alla Repubblica di Genova nel 1211. Nel 1252 il feudo di Pignone fu per volere del vescovo di Luni, Guglielmo, ceduto ed amministrato dalla nobile famiglia di Lavagna i Fieschi. Saranno i Fieschi a ricostruire la pieve e a migliorare la viabilità per consentire un rapifo collegamento con i centri di Sarzana e Levanto. Dal 1276 ritornò sotto la repubblica genovese diventando sede di podesteria e seguendone pertanto le sorti.
Nel febbraio del 1312 il borgo ospitò l´imperatore Arrigo VII di Lussemburgo, accompagnato e scortato da quasi 1500 soldati, che nella sosta visiterà l´edificio di culto mariano.
Intorno al XVI secolo verrà modificata l´originale struttura architettonica del paese lasciando però ancora oggi visibile tracce della primaria costruzione.
A seguito dell´invasione francese delle truppe di Napoleone Bonaparte la sede comunale verrà spostata nel borgo di Casale e solo con il passaggio nel Regno di Sardegna - 1815 - si trasferirà definitivamente il municipio a Pignone. Nel 1861 diverrà parte integrante del Regno d´Italia e dal 1923 compreso nella nuova provincia della Spezia.


© Testi e immagini Wikipedia

Dov'è Pignone:


Visualizzazione ingrandita della mappa
.:: Mer 11 Dic 2019 ::.